Diario di una Holistic Mom – i primi mesi tra riflessione ed organizzazione

Succede che le differenze tra i fratellini inizino a delinearsi già nel grembo materno. Per una stessa mamma le gravidanze possono essere tanto simili quanto totalmente diverse, e può essere così anche per il parto ed il post.

Sapevo cosa aspettarmi avendo già avuto EE due anni e mezzo prima, eppure con la nascita di LL è stato tutto diverso.

Ho cercato di avvantaggiarmi dell’esperienza precedente per cercare di vivere questo secondo arrivo con una consapevolezza maggiore – che ti sembrerà scontato dal momento che si tratta di un fratellino – dando fiducia alle innate risorse della maternità ma soprattutto a quelle dei miei piccolini.

“E come si fa a mettere da parte pensieri ed apprensioni?” chiederai tu, nel mio caso in due modi: riconoscendo che il benessere dei tuoi figli dipende dal tuo ed affidandoti a chi può esserti di supporto – leggi anche solo per portarti qualcosa da mangiare, piegare la biancheria o tenerti il piccolo mentre ti fai una doccia.

Oltre al continuo aiuto di nonni instancabili, zie e migliori amiche meravigliose, mi sono rivolta ad una doula qualificata (qui puoi trovare maggiori info in merito http://mondo-doula.it ) immediatamente nei primi 40gg di post parto, quando LL ed io appena tornati dall’ospedale, stavamo improntando una prima conoscenza ed una nuova routine.

E proprio come la vita di un neonato è scandita da abitudini, inevitabilmente lo diventa anche quella della neo mamma: con rituali e strategie salva tempo soprattutto in cucina, volte al risparmio energetico (energie della mamma s’intende).

Ecco allora qualche indicazione alimentare che ho inserito nella mia routine, con l’obiettivo di nutrirmi al meglio, aiutare il recovery e supportare l’allattamento.

  • Per i pranzi veloci da assemblare e pratici da consumare: la Bowl della Mamma – che comprende verdura rigorosamente cotta, uova strapazzate ed avocado su una porzione di cereali in chicchi a scelta.
  • Per le cene a due, quando il piatto caldo è richiesto e fortemente consigliato: lo stufato – di carne, verdura e legumi. Preparazioni cotte lentamente che possono essere suddivise in porzioni e riposte nel freezer.
  • Per recuperare le energie e sostenere l’allattamento, ricette a base di cibi galattofori (se non l’hai ancora fatto, scarica il mio eBook per colazioni e snack https://mailchi.mp/8e39df632d1e/francescariboldiwellness)
  • Per gli altri bimbi di casa, come nel mio caso, piatti unici da mettere insieme senza stress.
  • Per rigenerarti con tisane ed infusi: da preparare con datteri, bacche di goji, semi di finocchio, foglie di lampone e ortica.

E ora passo la parola a te. Cosa ti è risultato davvero utile nei primi mesi dopo la gravidanza? Se sei ora in attesa, di cosa pensi potrai avere bisogno?