E’ ora di cena! + Gli snack della buonanotte

Ognuno di noi ha la propria abitudine più o meno fissa di cenare ad un orario che si aggira solitamente intorno alle 19/20.

Ma quando capita di sedersi a tavola un po’ più tardi? Cosa accade al nostro organismo? E’ vero che si ingrassa più facilmente?

Sarebbe buona norma cercare di terminare il pasto entro 3 ore dall’andare a dormire, anche se c’è da dire che con gli impegni lavorativi o le uscite in compagnia, non è sempre possibile tener fede a questa regola.

Invece mettiamo il caso in cui si riesca a mantenere delle abitudini serali piuttosto costanti, si faccia un buon pasto e si riesca ad attendere qualche ora prima di addormentarsi. Davanti alla tv è facile farsi prendere dalla voglia di un piccolo snack e senza neanche accorgersene eccoci diretti in cucina!

Ma sarà fame reale questa?

Il più delle volte si va a cercare qualcosina da stuzzicare per 3 ragioni:

  • Fame: succede quando si dorme poco la notte, ci si sveglia molto presto e tutti gli orari dei pasti vengono anticipati. Una cena alle 18 porta ad avere fame se alle 21 non si è già a letto a dormire.
  • Motivazioni Emotive: ci si sente un po’ giù di morale, annoiati, stanchi…le ragioni emotive possono essere diverse ed in base alla sensazione si vanno a ricercare consistenze diverse.
  • Abitudine: quando lo snack, il dolcetto o il gelatino dopo cena diventa un’abitudine.

Peccato però che tutte queste motivazioni diano origine ad extra-calorie che non avremmo proprio bisogno di assumere.

Come risolvere in modo semplice?

Ecco qualche trucchetto healthy da mettere in pratica right away:

  • Una tisana: davvero, una tisana calda quando si avrebbe voglia di spizzicare, spegne subito i recettori della finta fame del nostro cervello. Tante volte la sensazione di fame in orari non comuni non è altro che mancanza di idratazione. Consiglio sempre di provare con la camomilla, se assunta con regolarità, aiuta a rilassarsi e a prepararsi per la notte.
  • Un piccolo snack concilia sonno: un paio di albicocche secche – possibilmente biologiche, senza zuccheri aggiunti – aiuteranno a togliere il languore ed essendo ricche di vit C promuoveranno il relax, oppure una decina di mandorle che contengono magnesio la cui carenza causa notti insonni.

Quindi per tirare le somme è importante cercare di cenare ad orari stabiliti, tra le 19 e le 20, consumando alimenti leggeri ma ricchi di nutrienti e nel caso di trouble sleeping o fame notturna, provare con una tazza calda rilassante e con pochi piccoli healthy snack.

 

Vorresti avere qualche indicazione in più per organizzare la tua alimentazione o per rimetterti in forma?

Prenota la consulenza “Sweet and Fit” in promozione questo mese! Avrai tutta la mia attenzione a disposizione per aiutarti a trovare insieme il modo migliore prenderti cura del tuo benessere.